gototopgototop
  1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer>

Finalitá e Principi Fondamentali

PDF Stampa

1) Umanizzazione del servizio

Quale principio cui deve ispirarsi tutta l'azione nei confronti degli ospiti, ma anche come stile di condotta da incoraggiare nelle relazioni interpersonali tra colleghi, parenti, operatori, collaboratori, volontari. Il rispetto dell'altro e la cortesia vengono ritenute prioritarie per ridare senso alle relazioni ed imparare a prendere le distanze da ogni forma di frenesia e aggressivitá che spesso caratterizza il vivere moderno. Umanizzazione anche in funzione del rispetto dell'individualitá e delle peculiaritá che fanno di ogni persona qualcosa di unico ed irripetibile.

2) Corresponsabilitá, partecipazione, informazione

Per dare attuazione sia alle disposizioni di legge, ma soprattutto per rendere la struttura sempre piú aperta, capace di dare trasparenza al servizio sanitario - assistenziale erogato, ed attenta all'ascolto della voce di chi incontra il nostro operato, anche in funzione della responsabilizzazione dei destinatari riguardo gli obiettivi perseguiti. Ció comporta per l'amministrazione l'obbligo di interpellare e acquisire le valutazioni ed i pareri degli utenti e l'onere di rendere pubblici i risultati raggiunti; l'impegno ad avvalersi in modo sempre piú competente dei nuovi strumenti di comunicazione. Rimane fermo il pieno rispetto ed il trattamento di tutti i dati sensibili e non, in ottemperanza del D.lgs. 196/2003.

3) Diritto di scelta e diritto all'informazione dell'utente

In particolare il personale medico-sanitario si impegna durante tutto il corso del ricovero a raccogliere la volontá dell'ospite, garantendola il piú possibile e fino a quando non sia necessario ricorrere all'intervento sostitutivo di familiari o di terzi. L'ospite ha diritto di conoscere e di essere per quanto possibile coinvolto nel progetto di assistenza individualizzato. All'équipe spetta il compito di verificare la possibile partecipazione dell'interessato al progetto medesimo. La responsabilitá di informare l'ospite e/o i familiari circa ogni questione clinica grava sul Direttore Sanitario o sul Medico responsabile di nucleo, mentre le altre questioni legate all'ospitalitá sono di competenza dell'Ufficio Accoglienza e Relazioni con il Pubblico. L'équipe medico-sanitaria dovrá tener conto, nel limite del possibile, di ogni eventuale direttiva anticipata (c.d. testamento biologico) e di ogni altra disposizione relativa alla propria vita che l'ospite avrá lasciato o reso nota.

4) Imparzialitá

Secondo quanto previsto dalla Costituzione della Repubblica Italiana agli artt. 2,3, e 97, per cui il servizio reso a tutti i destinatari deve essere improntato a criteri di obiettivitá e di non discriminazione.

5) Uguaglianza

Intesa come garanzia di paritá di trattamento a paritá di prestazioni erogate e di condizioni, divieto di ogni forma di distinzione per motivi di sesso, razza, condizioni religiose, politiche, estrazione sociale. Si ribadisce che l'uguaglianza non va intesa come uniformitá di trattamento, posto che situazioni obiettivamente dissimili vengono trattate diversamente, mentre condizioni simili o analoghe esigono per quanto possibile un trattamento eguale.

6) Continuitá

Nella consapevolezza che il servizio reso alla persona non puó subire interruzioni, ed anche in caso di emergenza deve essere garantito con il minore disagio possibile, ma anche nella convinzione che la strada intrapresa verso la qualificazione e il miglioramento continuo della qualitá delle prestazioni rese, non puó essere abbandonata, bensí attuata con sempre maggiore convinzione e competenza.

7) Efficienza, efficacia, economicitá

Come valori di riferimento nell'erogazione del servizio e come impegno di tutti gli operatori a tutti i livelli, nella gestione della struttura. Tali principi devono essere assunti sia nel raggiungimento di obiettivi generali che di tipo specifico, e, rapportati alle singole prestazioni rese. é compito di tutti evitare sprechi di tempi, risorse, energie, denaro, mezzi. é dovere di tutti ottimizzare il proprio lavoro per fare in modo che il servizio reso sia rispondente alle aspettative e qualitativamente efficiente.

8) Formazione integrale permanente

Intesa come atteggiamento di crescita continua di tutte le figure professionali e risposta all'inarrestabile esigenza di qualificazione delle risorse umane.